La società romana arcaica

Dall'individuo alla società:

  • Nucleo più piccolo della società romana.
  • Comanda il PATER FAMILIAS (= maschio più anziano)

ha la patria potestas 

(= autorità assoluta, anche potere di vita e di morte) 

sui membri della famiglia e sui beni (anche gli schiavi)

FAMIGLIA PATRIARCALE

  • gruppo di famiglie che discendono da antenato comune (es. gens Claudia, gens Iulia, ecc.);
  • i membri della gens (= gentiles) hanno obbligo di aiuto reciproco;
  • possono entrarvi nuove famiglie → tramite atto di adozione.

SOCIETA' GENTILIZIA

Tradizionalmente fondata Romolo

Ha creato il primo senato

formato da 100 membri detti patres 

(“padri”)

primo nucleo dell’aristocrazia romana.

PATRIZI

=

discendenti degli antichi patres.

POPOLO diviso in:

PATRIZI

  • aristocratici, appartenenti a una gens → prestigio sociale;

  • potere politico (comandare esercito – celebrare riti religiosi – entrare in senato);

  • in origine, sono i possidenti terrieri → per loro, i lavori non legati alla terra sono indegni.

PLEBEI

  • (plebs = moltitudine → “plebe”) → chi non appartiene ad alcuna gens;
  • gruppo sociale eterogeneo (contadini – artigiani – commercianti – nullatenenti);
  • no prestigio sociale;
  • no diritti politici, no prerogative di governo.

ATTENZIONE!

I plebei spesso erano poveri, ma non necessariamente:

alcuni erano ricchi, ma non avevano diritti politici

si arricchiscono grazie ad attività artigianali e di edilizia, giudicate indegne dai patrizi

lenta ascesa economica e sociale.

Importante il rapporto di:

Istituzione politica vera e propria basata su una disuguaglianza sociale

Chi non la rispetta viene punito dalla legge.

  • CHI  →  CLIENTI = persone libere (no schiavi), di solito plebei, che si mettono al servizio di un patrizio (= PATRONO);
  • COME FUNZIONA  →  il cliente offre il suo lavoro al patrono, gli assicura i voti politici, gli garantisce aiuto militare → in cambio, il patrono protegge e dà sostentamento al cliente.
  • CONSEGUENZE  →  i patrizi con tanti clienti assumono potere politico, prestigio e ricchezza.